Lo scambio formativo

Il progetto prevede uno scambio di conoscenze tra il personale ICBF delle Regionali e i referenti colombiani degli Enti Partner che forniranno contenuti informativi preparati in maniera condivisa dagli Enti stessi. Gli incontri toccheranno temi riguardanti l’organizzazione italiana del sistema scolastico e sanitario, le diverse caratteristiche regionali, le modalità di valutazione delle famiglie richiedenti adozione, l’organizzazione dei Tribunali per i minorenni e la preparazione delle famiglie all’accoglienza di minori con bisogni speciali.
Il progetto prevede anche l’invito in Italia di due professionisti ICBF di alto profilo, con organizzazione di incontri che coinvolgeranno gli Enti autorizzati, nonché altre figure del mondo dell’adozione. La visita in Italia dei funzionari dell’ICBF permetterà di incontrare gli operatori CAI e degli Enti per discutere sulle condizioni dei bambini adottabili colombiani e sul futuro delle adozioni in quel paese, per incontrare le famiglie adottive.

Il progetto Una Mano per la Vita